sabato 10 dicembre 2011

My paper about Inglourious Basterds presented at the "Staging Illusion" Conference


Staging Illusion: Digital and cultural fantasy conference 2011

From magicians and mediums to immersive media, and from the circus to cyborgs, the celebration and/or mistrust of illusion has been a central theme across a range of cultures. Notions of fakery and deception remind us that our identities that are performative. The figure of the ‘mark’ of the fairground scam remains culturally ubiquitous, perhaps more so than ever, in an era of (post) mechanical reproduction. Is new technology a flight from the real or merely a continuation of older cultural forms? Is it necessary, or even possible, to define reality in relation to the illusory? What realms of ‘otherness’ remain to be embraced?

My paper, entitled "Bringing down the Third Reich: Desires and Illusions in Tarantino's Inglourious Basterds", analyses Quentin Tarantino's movie as one of the most finest examples of cinema as magic box, in which everything can happen, even the reinvention of the history.

Link to the Conference site: Sussex Centre for Cultural Studies

venerdì 4 novembre 2011

When a travel tv channel goes online: a map

E' stato pubblicato online l'articolo "When a travel tv channel goes online: a map"(G. Lizzi, F. Borrione, L. Cantoni), che ha partecipato alla Conferenza "Mapping the Magazine 3", tenutasi presso la Cardiff University (Cardiff School of Media, Jouralism and Media) il 7/8 luglio 2011.
Qui di seguito, l'abstract.

In this paper, digital hybridization of television travel channels is studied, presenting how they are using their on-line presence to extend their reach and widen their business. Thanks to a grid, designed to cluster all the types of content and functionalities offered on-line by 30 travel channels and programs, a picture of their actual use of the Internet has been taken and discussed. When entering the on-line world, travel channels get many elements that are not affordable through broadcasting, while at the same time losing other elements. But this process is not just a matter of adding or removing features, rather, it requires a deep re-consideration of travel representation itself, offering venues for new business models and for a new agreement between the channels themselves and their audiences. This paper focuses on the difference between travel representation through the television and the web. According to Grierson (1971), documentary is the creative treatment of actuality, and gives meaning to time and space fragmentation. The camera works as a filter on reality and filmmakers use their cine-eye (Vertov, 1924) to catch the unaware. Representation of reality is the result of the filmmaker’s ability to discover the truth and propose it to the audience. Travel channels and travel websites have different users and use different languages. While TV focuses on audio-visual suggestions to draw the audience’s attention, the web is an interactive space that allows to get, share, and produce text, photos or videos. In the websites analysed, users can create, co-create and re-create impressions, discover places, search on interactive maps, build their own travel plans. This paper also focuses on how travel channels on the web are using web 2.0 functionalities in order to give a more complex representation of the world and also a deeper awareness about intercultural dialogue.

Per leggere l'articolo: When a travel tv channel goes online.
Per la pagina ufficiale della Conferenza: Mapping the magazine 3.

lunedì 24 ottobre 2011

Premio letterario Città di Castello 2011. L'articolo di Umbria Left su "L'amore è un rito"


Il 23 ottobre, in occasione della proclamazione dei vincitori del Premio letterario Città di Castello, Enrico Bocciolesi, ricercatore e saggista, ha pubblicato un breve articolo sul mio inedito "L'amore è un rito", che si è classificato nono nella sezione "narrativa".

E' possibile leggere l'articolo, con una breve intervista, sul sito Umbria Left.

Grazie, Enrico!

Premio letterario Città di Castello 2011


Sabato 22 ottobre 2011 si è tenuta la cerimonia di proclamazione dei vincitori del Premio letterario Città di Castello.

Il mio manoscritto "L'amore è un rito", rientrato nella rosa dei dieci finalisti per la sezione "narrativa", si è classificato nono.

La pagina ufficiale del Premio non è stata ancora aggiornata, ma per visitare il sito cliccate QUI.

martedì 19 aprile 2011

"I quasi adatti". Concorso Scritture 2010


IN PUNTA DI PIEDI

Il racconto In punta di piedi è finalista al Concorso Scritture 2010 "I quasi adatti". La raccolta antologica sarà pubblicata entro l'estate.
Concorso e pubblicazione degli elaborati sono a cura della Istituzione Biblioteche del Comune di Parma –Biblioteca Civica.

Per maggiori informazioni sul concorso: qui.
Per leggere il racconto In punta di piedi (pubblicato con il nickname Elphaba): qui.

lunedì 18 aprile 2011

Les Cahiers du Troskij Cafè

SEGUIMI
(In viaggio)


Nel mese di marzo, il racconto Seguimi è stato selezionato per essere pubblicato da Montegrappa Edizioni nella raccolta antologica "Les Cahiers du Troskij Cafè".
La raccolta ha come tema il viaggio.

Per visitare il sito della Casa Editrice: qui.

giovedì 27 gennaio 2011

Dopo l'11 settembre. Orizzonti cinematografici...


Sul numero 3, novembre 2010, della rivista telematica Studi Umbri (ISSN 2037-1217), è stato pubblicato un mio articolo: Dopo l'11 settembre. Orizzonti cinematografici, sentieri di consapevolezza.
Si tratta di saggistica, non di narrativa, ma per chi vuole leggerlo...

Qui per scaricare l'articolo in formato pdf.