sabato 18 aprile 2015

"Il richiamo delle onde (Stranger Town)": estratto #3

Ancora estratti da Il richiamo delle onde (Stranger Town). Prossimamente.
Potete accedere agli aggiornamenti anche tramite la pagina autore di Facebook.

«Perché ci siamo persi? E perché siamo arrivati fin qua?» Mi fermo, guardo Daniel. Siamo entrambi all’oscuro dei piani che il futuro prevede per noi.
Daniel si alza dal suo posto. Si siede accanto a me. Mi accarezza i capelli.
«Perché volevi lasciarmi?» sussurra.
Volevo. Facile usare l’imperfetto per il mio addio. Quasi si tratti di uno stato d’animo circoscritto al passato, qualcosa che io posso avere desiderato, una volta, ma che oggi non voglio più. Quasi io non possieda libertà di giudizio. Quasi non spetti a me decidere cosa tenere e cosa no nella mia vita. È Daniel a pensare per me, al posto mio, quello che dobbiamo essere insieme. È strano, pensandoci, che proprio questo tempo scandisca le nostre azioni. Per essere perfetti insieme, ci manca sempre quel qualcosa che ci rende invece irrealizzati, ordinari, così poco speciali per creare una stella tutta nostra... 
 

Nessun commento:

Posta un commento